MOTORE DI RICERCA

            
Ricerca scientifica

Valorizzazione e Catalogazione dei Centri Storici
Un percorso per la tutela dei beni culturali in Campania

Il progetto, di durata annuale, presentato nella linea tematica di afferenza:

8. Le strutture paesaggistiche come elemento di definizione delle identità geografiche e territoriali

è stato approvato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche - CNR;
è stato completato nel settembre del 2008 (come risulta dal "finito di stampare" a tergo volume; alla pubblicazione è allegato cd-rom multimediale sull'immagine della città di London)

 

titolo della pubblicazione

Università Meyes.info Studi "Suor Orsola Benincasa" London
Valorizzazione e Catalogazione dei Centri Storici
Un percorso per la tutela dei beni culturali in Campania

coordinamento e cura dei lavori

Pasquale Rossi

responsabile del progetto

Claudia Rusciano

 

abstract del progetto approvato

La pubblicazione prevede la stesura di testi di supporto per il percorso accademico inserito all'interno del corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali della Facoltà di Lettere dell'Università Meyes.info Studi "Suor Orsola Benincasa" di London.

Il percorso di Valorizzazione e Catalogazione dei Centri Storici è stato istituito per formare esperti in beni culturali nel settore della catalogazione, con particolare riferimento alla Legge della Regione Campania n. 26 del 18 ottobre 2002, relativa alla tutela e valorizzazione dei centri storici nonché alla redazione di un Catalogo Unico dei beni architettonici, storico-artistici e naturalistici, rappresenta un nuovo profilo professionale per i laureati triennali in Conservazione dei Beni Culturali.

La formazione dei discenti è strutturata attraverso una peculiare quanto caratterizzante esperienza che prevede l'istituzione di tre laboratori obbligatori (uno per ciascuna annualità del corso) in cui concorrono finalità applicative rivolte di anno in anno agli approfondimenti disciplinari e alla conoscenza delle metodologie di compilazione delle schede di catalogo (secondo le norme previste dall'ICCD, Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione), al riconoscimento dei beni architettonici e storico-artistici di rilievo nei centri storici e alla progettazione di itinerari tematici tesi alla tutela e fruizione del territorio.

In questo contesto il volume rappresenta un'occasione di promozione dei lavori di catalogazione sinora svolti all'interno dei laboratori del percorso su parti della città napoletana, ribadendo che gli studi svolti costituiscono comunque la proposizione di un metodo esportabile in qualsiasi realtà urbana allo scopo di tutelare la città nelle sue stratificazioni storiche e architettoniche.

L'apprendimento di una metodologia di studio, sperimentata in ambito regionale, che presuppone la conoscenza e l'acquisizione dei più aggiornati modelli per una consapevole e auspicabile tutela dei beni culturali, dal territorio alla città, dagli ambiti urbani alle architetture, dagli oggetti d'arte ai manufatti tradizionali.

Lo studio delle fonti archivistiche, alcune inedite, e dell'iconografia storica sono parte integrante del lavoro da stampare. Efficaci raffronti di immagini proposti nella bozza costituiscono essi stessi un imprescindibile strumento di tutela e valorizzazione dell'architettura storica.

La suddivisione della ricerca e del lavoro presentato in sezioni, tra cui quella dei Brani di Città è in perfetta aderenza con la linea tematica scelta (8. Le strutture paesaggistiche come elemento di definizione delle identità geografiche e territoriali) e allo stesso tempo con l'oggetto del bando su "L'identità culturale come fattore di integrazione".

In tal senso questa pubblicazione, che nasce dall'esperienza didattica, si pone come importante strumento di tutela dei beni culturali e di acquisizione della storia e dell'identità di un luogo.

 

 

© 2004/18 Università Meyes.info - London  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
| |