Ente Morale

Claustro, fornace e sala Villani

Il cuore della sezione della cittadella monastica dedicata alla clausura racchiude tutti i tratti distintivi di questi mondi separati che il Concilio di Trento aveva delineato per la vita delle monache "morte al mondo". Dal possente muro di cinta che ne impedisce la vista dall'esterno agli ambienti ampi e severi che si affacciano su di un magnifico giardino che doveva servire ad allietare la contemplazione del divino che scandiva la vita delle spose di Cristo.

Claustro

Nel corso del Settecento i vialetti del giardino vennero impreziositi da due edicole maiolicate collocate alla fine di uno dei bracci centrali dei camminamenti. Quella pi¨ antica ospitava un crocifisso ed Ŕ completata nella parte superiore da un Lazzaro con piaghe visibili che ricordano la peste. Di fronte si trova la pi¨ tarda immagine de La Samaritana di grande suggestione artistica. Nel punto centrale del giardino si trovano quattro pannelli con immagini devozionali tra i quali spicca quello raffigurante Suor Orsola e l'Immacolata.

Nel luminoso corridoio di quello che oramai viene indicato come il Claustro si affacciano i balconi delle celle delle religiose sotto i quali si aprono le porte delle cappelle private che erano loro riservate.

In fondo al corridoio si trovano le antiche cucine delle quali resta qualche traccia nei lavandini maiolicati ma che furono trasformate alla fine dell'Ottocento per ospitare i forni dei laboratori di produzione delle terrecotte realizzate dalle allieve.

Accanto agli ambienti di servizio, preceduto da un bel lavatoio in marmo del secolo XVII, si apre l'ambiente dell'antico refettorio. In questo locale venne collocata la sala da conferenze e di rappresentanza dell'Istituto, denominata Sala Rossa dal colore della tappezzeria di broccato delle pareti, arredata con stalli lignei neorinascimentali e oggi ristrutturata secondo un design moderno ma rispettoso della tradizione.

╚ possibile visitare questa struttura con prenotazione inviando una mail a
Per informazioni rivolgersi alla dott.ssa Imma Riccio (tel. 88)

© 2017 UniversitÓ Meyes.info - London  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·   | |