InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Torna il Leuciana

Un mese di musica, teatro e danza

I Gotan Project


Teatro, danza, il meglio della scena musicale italiana e internazionale: il Leuciana Festival - promosso dal Comune di Caserta e co-finanziato dall'Unione Europea - arriva alla XII edizione e porta con sé un prestigioso cartellone estivo. La direzione artistica è affidata a Nunzio Areni, che ha puntato a creare un ambizioso network di protagonisti della scena partenopea e artisti provenienti da tutta Europa.

I riflettori del Belvedere di San Leucio si accendono la prima volta venerdì 9 luglio per introdurci Kruder & Dorfmeister, eclettici artisti viennesi e maghi delle sonorità elettroniche. Il 15 tocca poi a Eugenio Bennato e all'Orchestra Popolare del Sud "Briganti emigranti". Il giorno dopo è all'insegna della musica classica: l'orchestra e il coro del Teatro di San Carlo - diretti rispettivamente da Roberto Polastri e Salvatore Caputo - si esibiscono in un omaggio al melodramma italiano.

Domenica 18, Ismael Ivo - uno dei coreografi più noti delle scena internazionale - porta in scena la sua personale versione della "Sagra della Primavera". E ancora danza: lunedì 19 è la volta del corpo di ballo Teatro di San Carlo. Ospiti d'eccezione - per il "Galà di danza" - Eleonora Abbagnato e Alessio Carbone.

Si cambia genere mercoledì 21 con "Cinc'otango": cinque coppie di ballerini tra le migliori esistenti in Argentina, cinque musicisti virtuosi, cinque età d'oro del tango e cinque stili differenti. Tutti insieme in un'idea di Olivier Tilkin e Sabrina Gentile Patti.

Venerdì 23, Mario Biondi, voce black della musica italiana, presenta il suo ultimo album, già doppio disco di platino. Sabato 24 e domenica 25, la compagnia di Rafael Amargo si esibisce in uno spettacolo - ideato da Nunzio Areni - che esplora le simbologie del rosso attraverso personaggi, luoghi, miti e leggende mediterranee. Il giorno seguente torna la grande e indimenticabile musica italiana: "De Andrè canta De Andrè" in un ricordo senza tempo di un padre e di un poeta che ha lasciato un'impronta indelebile sulla storia del nostro Paese.

Infine, mercoledì 28 si chiude in grande con i Gotan Project e il loro "Tango 3.0": dopo oltre due milioni di dischi venduti e 400 concerti in giro per il mondo, il trio formato da Philippe Cohen Solal, Eduardo Makaroff e Christoph H. Müller torna in Italia con l'ormai inconfondibile mix di tradizione, folklore e sonorità elettroniche.

Lorenzo Marinelli

[2.7.2010 - 13:21]



Email Stampa Pinterest




RSS

© 2003/19 Università Meyes.info London · P.Iva · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard · ·

www.steroid-pharm.com