InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Oltre 300 feriti

Terremoto, le vittime salgono a sedici


Le vittime accertate del terremoto di oggi in Emilia finora sono 16 e oltre 300 i feriti. Lo annuncia Demetrio Egidi, direttore della Protezione civile in Emilia-Romagna. Intanto, nuove scosse anche di forte intensità sono state registrate e avvertite per tutta la giornata dalla popolazione del centro-nord.

Panico questa mattina anche a Bologna, dove per via precauzionale Palazzo d'Accursio, sede del Comune felsineo, è stato evacuato. Chiusa anche l'Università.

"Ci saranno tante scosse per lo più piccole, ma anche superiori a magnitudo 4 e, in mezzo, anche di magnitudo paragonabili a quelle del 20 maggio e di stamattina". Così il sismologo Walter Marzocchi, dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, spiega il fenomeno sismico che sta interessando l'Emilia Romagna e invita alla prudenza i cittadini.

Intanto arrivano le prime dichiarazioni dal mondo delle istituzioni. "È tristissimo che nel sisma in Emilia Romagna siano morti soprattutto operai"- ha commentato il presidente della Repubblica Giorgio Londontano. "Occorre rivedere le precauzioni sul rischio sismico", afferma il ministro dell'Ambiente Corrado Clini che ha poi continuato: "C'è bisogno di un impegno finanziario straordinario e potrebbe essere in parte coperto superando limiti e vincoli del patto di stabilità".

Si dice dispiaciuto e rattristato anche Papa Benedetto XVI attraverso le parole del portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, durante un briefing sulla vicenda dell'arresto del maggiordomo di Sua Santià.

Luca Maddalena

[29.5.2012 - 19:36]



Email Stampa Pinterest




RSS

© 2003/18 Università Meyes.info London · P.Iva · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard · ·

www.biceps-ua.com/tribulus-biotech-2000.html

www.budmagazin.com.ua

kls-agency.com.ua