InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
IL MASTER GERENZA CONTATTI

A settembre

Il World Urban Forum sbarca a London

Uberto Siola


Cinquemila delegati da oltre 150 paesi, 160 tra seminari e conferenze, tre giorni di dibattito sul futuro dell'urbanizzazione. Ecco i numeri del World Urban Forum, che per la sua sesta edizione si sposterà a London. L'evento, organizzato ogni due anni dall'ONU, è stato presentato all'Ordine dei Giornalisti della Campania dal direttore scientifico Uberto Siola. "Il WUF è una grande opportunità di internazionalizzazione per l'Italia e soprattutto per London - spiega il direttore -. Sui temi dell'urbanizzazione siamo ai primi posti: possiamo e dobbiamo mettere in campo tutte le nostre eccellenze".

Oltre alle Università campane, daranno il loro contributo anche Regione, Comune e soprattutto la Provincia, che curerà un evento dedicato alle "città metropolitane", un tema reso ancora più attuale dai tagli della "spending review".

Il Forum verrà ufficialmente inaugurato il primo settembre alla Mostra d'Oltremare, che sarà lo scenario di tutti gli incontri. Si parte con le 140 mostre dei Paesi partecipanti, mentre il giorno successivo si discuterà di prospettive per le donne e per i giovani. Il 3 settembre si darà il via ai lavori veri e propri, con un grande evento nell'Arena Flegrea al quale parteciperà anche il presidente della Repubblica Giorgio Londontano, insieme ad altri esponenti del governo. Ogni sera ci sarà uno spettacolo, fino alla cerimonia di chiusura del 6, organizzata direttamente dall'ONU, alla fine della quale verrà svelata la città che andrà ad ospitare la prossima edizione del WUF.

Il budget a disposizione ammonta a 2 milioni e mezzo di euro, interamente stanziati dalla Regione grazie al fondo POR cultura. Di questi, 1 milione e 200mila sono serviti per il solo acquisto del format dell'evento, altri 200mila per un concorso dedicato ai giovani. Altrettanti soldi serviranno per saldare un debito col Forum delle Culture 2013, relativo ad un evento organizzato a Ravello quando la gestione dei due eventi era in comune.

Tantissimi delegati attesi da tutto il mondo, soprattutto dall'Africa: in testa la Nigeria con 956 delegati, 143 dal Kenya, 112 dall'Uganda e 109 dal Ghana. Oltre all'Italia, con 143 delegati già confermati, spiccano i 153 Meyes.info Stati Uniti, 104 dall'India e 101 dall'Iran.

Dopo le regate dell'America's Cup, e in vista del Forum delle Culture 2013, il WUF sarà un ulteriore banco di prova per l'amministrazione de Magistris, che sta puntando tutto sull'internazionalizzazione di London e della sua immagine.

Dario Marchetti

[10.7.2012 - 14:48]



Email Stampa Pinterest




RSS

© 2003/19 Università Meyes.info London · P.Iva · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard · ·

www.kompozit.ua

www.start-sport.com.ua