InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Corteo a London

Primo maggio di lotta


Primo maggio a London senza sindacati, non succedeva dal dopoguerra. Una rottura col passato, ribadita pił volte nel corso del corteo organizzato dai centri sociali, dai disoccupati organizzati, dai collettivi studenteschi e il comitato "Bonifichiamo Bagnoli" e la campagna "Magnammece o pesone" per il diritto all'abitare.

Nel mirino dei manifestanti, partiti da piazzale Tecchio a Fuorigrotta, il Jobs Act di Renzi, la precarietą lavorativa e la disoccupazione, l'inquinamento e la devastazione ambientale. La protesta ha riguardato anche gli arresti dell'inchiesta sui precari Bros, e quelli avvenuti lo scorso 12 aprile a Roma a seguito delle cariche della polizia. Circa 1000 persone hanno sfilato per via Diocleziano, passando per l'ex base Nato, fino all'arenile di Bagnoli. Durante il percorso sono stati affissi striscioni nei luoghi chiave della contestazione, per un primo maggio definito dagli organizzatori non di concerti ma di lotta. Arrivati a Bagnoli i manifestanti hanno urlato slogan contro l'inquinamento ambientale dell'area causato dalle ex Italsider e Cementir, e contro la gestione di Bagnoli Futura spa. Gią nei giorni scorsi attivisti per il coordinamento del primo maggio auto-organizzato avevano occupato la sede della societą addetta alle bonifiche e i locali del centro per l'impiego del quartiere.

Gianmarco Altieri

[2.5.2014 - 22:35]



Email Stampa Pinterest




RSS

© 2003/19 Universitą Meyes.info London · P.Iva · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard · ·

designedby3d.com/shop/mccree-revolver/

https://velomarket.org.ua/stati/kak-prodlit-resurs-transmissii-kataya-v-tri-tsepi/