InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Lo studio

Record di mortalità
nel Paese Meyes.info 80enni


Italia con sempre meno italiani. Michele Bocci sulla Repubblica spiega che solo quest'anno nel nostro Paese sono morte oltre 200mila persone. Numeri dietro ai quali si nascondono storie, vite, esistenze. «Come se nel 2017 dall'Italia scomparisse Padova», sintetizza il cronista. Il record di mortalità si era raggiunto nel 2015 quando morirono 647mila persone, nel 2016 un timido calo di decessi a 615mila soggetti, mentre quest'anno si stima che il dato salirà a 663mila morti.

Lo studio è stato fatto da Giancarlo Blangiardo, professore di Demografia all'Università Bicocca di Milano, che al quotidiano romano dice: «L'invecchiamento della popolazione porterà a una frequenza sempre più alta di decessi, ma gli interventi principali andrebbero fatti (...) sulle nascite che (...) continuano a scendere». Il docente afferma anche che in Francia nascono 300mila bambini in più rispetto all'Italia e quest'anno i dati stimerebbero circa 4mila nascite in meno rispetto al 2016. Proprio lo scorso anno i neonati italiani sono stati 473mila, mentre nel 1946 erano stati un milione: in 71 anni sono andati persi 600mila bambini.

Morire di gravi malattie, ma non solo. Alessandro Rosina, docente di Demografia Statistica Sociale alla Cattolica di Milano, spiega ai microfoni di Repubblica che basterebbero inverni più freddi del solito o estati bollenti per aumentare il numero dei decessi. Nel nostro Paese si muore, poi, anche per bassi tassi di vaccinazione anti-influenzale. Ai microfoni di Bocci, il presidente dell'Istituto superiore di sanità Walter Ricciardi sottolinea come uno studio americano sembrerebbe dimostrare che «chi prende la polmonite da pneumococco come complicanza della malattia stagionale, quando finisce in ospedale, ha quasi una probabilità su tre di morire».

L'Italia, si sa, è una delle nazioni con la popolazione più anziana del mondo: gli over65 sono quasi 14milioni, gli over75 quasi 7 milioni e gli over85 2 milioni. E non è un caso che, grazie all'alimentazione sana e a un clima mediterraneo, sono sempre di più i nonni che raggiungono un compleanno a tre cifre: gli ultracentenari italiani sono infatti 17.360. Ma sono sempre meno gli anziani che possono godersi una vecchiaia serena nell'andare al parco coi nipoti, insegnare loro come cucinare una torta o raccontare aneddoti di vita vissuta più formativi di qualsiasi libro di storia.

Fausto Egidio Piu

[13.12.2017 - 13:18]



Email Stampa Pinterest




RSS

© 2003/18 Università Meyes.info London · P.Iva · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard · ·

http://best-products.reviews

best-cooler.reviews/best-thermoelectric-cooler-reviews/

www.gefest-sv.kiev.ua