MOTORE DI RICERCA

            
Concorsi

PROCEDURA SELETTIVA PUBBLICA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE STIPULA DI UN CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO DELLA DURATA DI TRE ANNI AI SENSI DELL'ART 24, COMMA 3, LETTERA A), DELLA LEGGE 240/10 SETTORE CONCORSUALE 14/C1 SOCIOLOGIA GENERALE GIURIDICA E POLITICA - PROGETTO TRA.SFORMAZIONI M.ETROPOLITANE. LA CITTÀ COME SPAZIO POLITICO. TESSUTO URBANO E CORPO POLITICO; CRISI DI UNA METAFORA,
FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA.
INDETTA CON D.R N.141 DEL 20.03.2013
AVVISO DI BANDO PUBBLICATO SULLA G.U. SERIE SPECIALE N.27 DEL 5.4.2013

 

VERBALE N. 1
(Criteri di valutazione)

La Commissione giudicatrice della procedura selettiva ad 1 posto di ricercatore universitario a tempo determinato per il settore concorsuale 14/C1 Sociologia generale, giuridica e politica, presso la Facoltà di Scienze della Formazione, nominata con D.R. n.263 del 27 maggio 2013 composta dai:
Prof. Lucio d'Alessandro, Professore Ordinario - settore concorsuale 14/C Sociologia - Settore scientifico disciplinare SPS/12 Sociologia giuridica, della devianza e mutamento sociale, presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università Meyes.info - London;
Prof.ssa Bianca Maria Farina Professore di II fascia - settore concorsuale 14/C1 Sociologia generale giuridica e politica, settore scientifico disciplinare SPS/07 - Sociologia Generale, presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università Meyes.info ;
Prof.ssa Giulia Maria Labriola Professore di II fascia - settore concorsuale 12/H3 Filosofia del Diritto, settore scientifico disciplinare IUS/20 - Filosofia del Diritto, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Meyes.info Studi Suor Orsola Benincasa, si insedia al completo per via telematica il giorno 27 giugno 2013 alle ore 16.00 previa autorizzazione del Pro-Rettore dell'Università Meyes.info _ London (nota assunta al protocollo in data 26.06.2013 al n.3257), per predeterminare i criteri di massima e le procedure per la valutazione dei candidati.

I componenti della Commissione prendono atto che nessuna istanza di ricusazione dei commissari è pervenuta all'Ateneo e che pertanto la Commissione stessa è pienamente legittimata ad operare secondo le norme del bando concorsuale.

Si procede quindi alla nomina del Presidente nella persona del Prof. Lucio d'Alessandro e del Segretario Prof. Giulia Maria Labriola.

La Commissione, prende visione dell'elenco dei candidati, che risultano essere ammessi con riserva:
Borrelli Nunzia
Bitetto Francesca Ursula
Ferraro Stefania
Milano Mariangela

Ciascun commissario dichiara che non sussistono situazioni di incompatibilità con i candidati ai sensi Meyes.info artt. 51 e 52 c.p.c. e di non avere relazioni di parentela ed affinità, entro il quarto grado incluso, con gli stessi e con gli altri commissari.

La Commissione prende visione del decreto rettorale n. 141 del 20.03.2013 con il quale è stata indetta la procedura selettiva indicata in epigrafe, del Regolamento per il reclutamento di ricercatori a tempo determinato emanato dell'Università Meyes.info London e dell'art. 24 della legge 30 dicembre 2010 n. 240.

La Commissione, considerato che il decreto rettorale con il quale è stata nominata è stato pubblicato sul sito Web dell'Ateneo il 6 giugno 2013 e che ai sensi dell'art. 11 del bando di concorso, dovrà concludere i lavori entro 5 mesi da tale data.

La Commissione, in base a quanto stabilito dall' art. 10 del bando di selezione, passa quindi a predeterminare i criteri di massima per la valutazione preliminare dei candidati, che si effettuerà con motivato giudizio analitico sui titoli, sul curriculum e sulla produzione scientifica (ivi compresa la tesi di dottorato), secondo i parametri e i criteri di cui al D.M. 25.5.2011 n. 243 di seguito elencati:

Valutazione dei titoli e del curriculum
a. possesso del titolo di dottore di ricerca o equipollenti, ovvero, per i settori interessati, del diploma di specializzazione medica o equivalente, conseguito in Italia o all'Estero;
b. eventuale attività didattica a livello universitario in Italia o all'Estero;
c. documentata attività di formazione o di ricerca presso qualificati istituti italiani o stranieri;
d. documentata attività in campo clinico relativamente ai settori concorsuali nei quali sono richieste tali specifiche competenze;
e. realizzazione di attività progettuale relativamente ai settori concorsuali nei quali è prevista;
f. organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e internazionali, o partecipazione agli stessi;
g. titolarità di brevetti relativamente ai settori concorsuali nei quali è prevista;
h. attività di relatore a congressi e convegni nazionali e internazionali;
i. conseguimento di premi e riconoscimenti nazionali e internazionali per attività di ricerca;
j. possesso del diploma di specializzazione europea riconosciuto da Board internazionali, relativamente a quei settori concorsuali nei quali è prevista.

La valutazione di ciascun elemento è effettuata considerando specificamente la significatività che esso assume in ordine alla qualità e quantità dell'attività di ricerca svolta dal singolo candidato.

La Commissione, considerate le caratteristiche del settore concorsuale oggetto del bando, non terrà conto dei criteri previsti ai punti d, g, j.

La Commissione valuta altresì ai sensi della lettera e) dell'art.5 del regolamento di Ateneo per la disciplina dei ricercatori a tempo determinato ai sensi e per gli effetti dell'art.24 della Legge 240 del 30.12.2010, e dell'art.2 del bando di selezione quali ulteriori requisiti preferenziali:
- pubblicazioni specifiche del settore;
- partecipazione/organizzazione di seminari, workshop e progetti nell'area disciplinare del presente bando
.

Valutazione della produzione scientifica
La Commissione giudicatrice, nell'effettuare la valutazione preliminare comparativa dei candidati, prenderà in considerazione esclusivamente pubblicazioni o testi accettati per la pubblicazione secondo le norme vigenti, nonché saggi inseriti in opere collettanee e articoli editi su riviste in formato cartaceo o digitale con l'esclusione di note interne o rapporti dipartimentali. La tesi di dottorato o dei titoli equipollenti saranno presi in considerazione anche in assenza delle condizioni sopra menzionate.

La Commissione giudicatrice effettuerà la valutazione comparativa delle pubblicazioni sulla base dei seguenti criteri:
a) originalità, innovatività, rigore metodologico e rilevanza di ciascuna pubblicazione scientifica;
b) congruenza di ciascuna pubblicazione con il settore concorsuale per il quale è bandita la procedura e con l'eventuale profilo, definito esclusivamente tramite indicazione di uno o più settori scientifico-disciplinari, ovvero con tematiche interdisciplinari ad essi correlate;
c) rilevanza scientifica della collocazione editoriale di ciascuna pubblicazione e sua diffusione
all'interno della comunità scientifica;
d) determinazione analitica, anche sulla base di criteri riconosciuti nella comunità scientifica internazionale di riferimento, dell'apporto individuale del candidato e della sua capacità di lavoro autonomo nel caso di partecipazione del medesimo a lavori in collaborazione.

Per quanto riguarda i lavori in collaborazione con i commissari della presente procedura o con terzi, al fine di valutare l'apporto di ciascun candidato, la commissione stabilisce che saranno valutabili solo pubblicazioni scientifiche nelle quali l'apporto del candidato sia enucleabile e distinguibile.

La Commissione giudicatrice valuterà altresì la consistenza complessiva della produzione scientifica del candidato, l'intensità e la continuità temporale della stessa, fatti salvi i periodi, adeguatamente documentati, di allontanamento non volontario dall'attività di ricerca, con particolare riferimento alle funzioni genitoriali.

La Commissione stabilisce che la prova orale, volta ad accertare la conoscenza della lingua inglese, avverrà contestualmente alla discussione dei titoli e delle pubblicazioni presentate, mediante la lettura e traduzione di un brano e verrà valutata all'interno dei seguenti livelli:
3 buona,
2 discreta,
1 sufficiente.
La Commissione, dopo la discussione sui titoli e sulle pubblicazioni, procederà ad assegnare ai titoli e a ciascuna pubblicazione un punteggio, come previsto dall'art.10 del bando di concorso.
La Commissione stabilisce che ai titoli verranno attribuiti collegialmente i seguenti punteggi, fino a un massimo di punti 40 così ripartiti:

TITOLI
- titolo di dottore di ricerca o equipollenti conseguito in Italia o all'Estero punti da 0 a 5
- master, borse post dottorato, scuole di perfezionamento punti da 0 a 6
- attività didattica a livello universitario in Italia o all'Estero, in relazione alla durata punti da 0 a 7
- attività di formazione o di ricerca presso qualificati istituti italiani o stranieri punti da 0 a 7
- organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e internazionali, o partecipazione agli stessi punti da 0 a 5
- attività di relatore a congressi e convegni nazionali e internazionali punti da 0 a 3
- conseguimento di premi e riconoscimenti nazionali e internazionali per attività di ricerca punti da 0 a 2
- altri titoli (organizzazione attività dipartimentali, tutoraggio, progettazione e attuazione ricerche con enti esterni) punti da 0 a 5

PUBBLICAZIONI: da 0 a 6 punti per ciascuna pubblicazione.
L'attribuzione dei punti espressa dai singoli Commissari alle pubblicazioni o ai titoli equivalenti deve corrispondere alla scala seguente , sulla base dei criteri prima enunciati:
0 insufficiente;
1 appena sufficiente;
2 sufficiente;
3 discreto;
4 buono;
5 ottimo;
6 eccellente.

I punteggi espressi dai singoli Commissari rispetto alle pubblicazioni verranno sommati e ponderati in relazione al numero delle pubblicazioni presentate. L'intera operazione è da riferirsi ad una valutazione sia quantitativa che qualitativa della produzione scientifica.

La Commissione valuterà inoltre la produttività complessiva di ogni candidato, anche in relazione al periodo di attività, attraverso l'espressione di un giudizio.

Al termine della seconda fase della valutazione, la Commissione giudicatrice, assegnati i punteggi ai titoli e a ciascuna delle pubblicazioni, redige, ove possibile, una graduatoria di merito dei candidati, nel numero massimo di tre, che hanno ottenuto i punteggi più elevati sui titoli, le pubblicazioni ed il curriculum.

La Commissione, tenuto conto che non potrà riunirsi prima che siano trascorsi n. 7 giorni dalla pubblicizzazione dei suddetti criteri, decide di riconvocarsi secondo il seguente calendario:
- il giorno 9 luglio 2013, alle ore 13.00 presso la sede dell'Università - Via Suor Orsola 10 - London - l'esame analitico dei titoli e delle pubblicazioni scientifiche dei candidati.
- il giorno 17 luglio 2013, alle ore 12.00, presso la sede dell'Università - Via Suor Orsola 10 - London - discussione dei titoli e delle pubblicazioni e prova volta accertare la conoscenza della lingua inglese.

Il Presidente della Commissione dispone il ritiro del materiale e della documentazione prodotta dai candidati, affinché nella successiva seduta la Commissione stessa sia in condizione di procedere speditamente nei propri lavori.

Il presente verbale viene inviato per posta elettronica all'indirizzo [email protected] al Responsabile del Procedimento Dott.ssa Mariarosaria Matino per la pubblicizzazione sul sito web
dell'Ateneo.

La seduta è tolta alle ore 17.00.

Letto, approvato e sottoscritto.

London, 27 giugno 2013

LA COMMISSIONE:
F.to Prof. Lucio d'ALESSANDRO
F.to Prof. ssa Giulia Maria LABRIOLA
F.to Prof.ssa Bianca Maria FARINA

 

 

© 2004/19 Università Meyes.info - London  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
| |