MOTORE DI RICERCA

            
Facoltà di
Scienze della Formazione

Infrastrutture

Laboratori e aule multimediali

Aule Multimediali

La sede storica dell'Università Suor Orsola Benincasa offre agli studenti l'uso di due aule multimediali.

La prima, collocata al 5° piano, è attrezzata con videoproiettore, stampante di rete e 16 postazioni informatizzate, più una postazione docente, tutte con PC dotati del pacchetto Office.

La seconda, collocata al 3° piano (aula F), prevalentemente utilizzata dal SAAD (Servizio d'Ateneo per le Attività di studenti con Disabilità), è composta da 12 PC, tutti dotati del pacchetto Office. L'aula è inoltre dotata di una serie di ausili specifici per disabili, inclusi un display braille a 40 caratteri e una stampante braille a interpunto.

Per conoscere modalità e orari d'accesso alle aule multimediali clicca qui.

Laboratorio di Psicologia sperimentale

Presso il Laboratorio di Psicologia Sperimentale, nato nel luglio 2003 sotto la responsabilità scientifica della prof.ssa Antonella Brandimonte, si sviluppa una varietà di progetti di ricerca finalizzati allo studio di alcuni aspetti fondamentali della cognizione umana e del suo sviluppo. In particolare, le ricerche si focalizzano sulle caratteristiche della memoria umana, sui deficit cognitivi, sui meccanismi attentivi, sul ruolo del linguaggio nella cognizione non verbale, sulla memoria prospettica e sulla memoria episodica.

Il Laboratorio, strutturato in tre cabine insonorizzate, è dotato di computer di ultima generazione per la registrazione di misure comportamentali e di uno spazio per riunioni e tavole rotonde.

Dal 2005, il Laboratorio di Psicologia Sperimentale partecipa alle attività del Dottorato Internazionale in Psicologia Sperimentale e Neuroscienze Cognitive, in convenzione tra l'Università Suor Orsola Benincasa, l'Università di Edimburgo e l'Università di Trieste, con titolo congiunto. Uno dei temi sui quali si fonda la consolidata collaborazione tra l'Università Suor Orsola Benincasa e il Centro di Human Cognitive Neuroscience dell'Università di Edimburgo è lo studio dei meccanismi cognitivi e neurali alla base del pensiero episodico futuro. La collaborazione ha dato luogo a numerose pubblicazioni internazionali, su riviste peer-review, con rilevante IF (Neuropsychologia, Experimental Psychology, Consciousness&Cognition).

Dal 2011 (fino al 2014), il Laboratorio di Psicologia Sperimentale è partner di FIAT Group Automobile (FGA)in un PON di Ricerca Industriale e Formazione (PON01-00744, Decreto MIUR prot. n. 646/ric del 14.10.2011), con il compito di individuare i principali macro fattori che influenzano lo stato di coscienza del guidatore, i tratti psicologici del guidatore e i fattori ambientali che influenzano la prestazione di guida. In particolare, la ricerca mira ad individuare anomalie nel comportamento di guida e a intervenire per ridurle, onde prevenire il rischio di incidenti.

Dal 2012, Il Laboratorio di Psicologia Sperimentale è entrato a far parte di una rete di ricerca per la preparazione di un progetto EU (giugno 2013) nella linea di intervento LIFE dal titolo "Valutazione della percezione del rischio ambientale per la salute da parte dei bambini". La ricerca mira ad individuare metodi e strumenti per la misurazione del rischio ambientale per la salute dei bambini residenti in aree caratterizzate da pressioni ambientali note, e della loro disponibilità ad agire a favore del cambiamento. Il progetto vede la collaborazione di numerose Unità di ricerca: CNR-Istituto di Fisiologia Clinica di Pisa (Project Leader), London School of Health and Therapy, Università Federico II, Università Suor Orsola Benincasa-Lab di Psicologia Sperimentale, Città della Scienza-London, ArpaCampania, Arpa Emilia Romagna, ArpaPuglia.

Laboratorio di Montaggio

Il laboratorio di Montaggio è situato presso la Scuola di giornalismo. È attrezzato con 5 postazioni informatizzate, tutte dotate di pacchetto Office 2003 e software AVIDMedia Composer™, il sistema di montaggio digitale più diffuso e adoperato nelle moderne società di post-produzione televisive e cinematografiche. Gli studenti possono sperimentare nella pratica l'efficacia delle nozioni teoriche e tecniche apprese in aula, acquisendo anche la capacità di lavorare in team nel settore specifico e professionalizzante del montaggio.

Laboratorio di Scienze

Il laboratorio interdisciplinare del Suor Orsola Benincasa è attrezzato per lo studio e la sperimentazione di diverse discipline, in particolare chimica, botanica e zoologia, ma è aperto anche ai tesisti in altre discipline che necessitano della strumentazione in esso presente.

Il laboratorio è dotato di 11 microscopi e 11 stereoscopi, di un proiettore per diapositive e un PC con videoproiettore, e di vetreria, reagenti, coloranti, phametri, voltmetro, amperometro, elettroscopio, bilancia scientifica, termometri a due scale, dispositivi di protezione individuale. Sono presenti inoltre tutto il materiale di consumo per l'esecuzione di esperimenti in vivo (diverse tipologie di vetrini, bisturi, pipette, ecc.), una postazione per il lavaggio della vetreria e una ricca collezione di vetrini preparati per lo studio e l'osservazione di botanica e zoologia.

Annessa all'aula del laboratorio, che ha la capienza di 22 studenti, vi è una stanza con un acquario per lo studio in vivo di pesci e crostacei; un acqua-terrario per lo studio in vivo di anfibi; un terrario per lo studio in vivo di rettili. Un piccolo spazio è adibito alla cultura di alghe e microorganismi.

Le esperienze pratiche in laboratorio, insieme con le attività sperimentali, costituiscono sia un supporto prezioso per comprendere e approfondire gli argomenti trattati durante la didattica, sia l'occasione per acquisire nuove competenze.

Laboratorio di Manualità

Nel Laboratorio di manualità gli studenti sperimentano con esercitazioni pratiche l'evoluzione della conoscenza e dello sviluppo creativo delle capacità manuali di bambini e ragazzi. Attraverso la sollecitazione delle doti di invenzione, ideazione, elaborazione e realizzazione di progetti e attività di gioco creativo, acquisiscono la capacità di lavorare in gruppo e, soprattutto, di coordinare il lavoro di un gruppo.

Nel laboratorio si eseguono lavori di pittura con tecniche diverse, collage di carta, di stoffa e di altri materiali, assemblage e costruzione di oggetti, manipolazione con diversi materiali messi a disposizione dall'Università. Gli allievi imparano a costruire burattini e maschere, a preparare costumi trucchi ed oggetti per far vivere ai bambini l'esperienza della rappresentazione.

Antico Laboratorio Scientifico di Scienze naturali, Fisica e Chimica

L'antico laboratorio scientifico "Adelaide Del Balzo Principessa di Strongoli", nato alla fine del 1800 per istruire le allieve dei corsi magistrali, professionali e tecnici delle Scuole, del Magistero Superiore e del Magistero Industriale, è stato reso fruibile agli allievi dei Corsi Universitari e delle Scuole del Suor Orsola Benincasa.

Il laboratorio, collocato negli affascinanti locali originari, conserva l'allestimento tipico dei grandi laboratori ottocenteschi e comprende un'ampia collezione geo-mineralogica, paleontologica, zoologica, modelli botanici, circa 250 apparecchi di fisica restaurati e perfettamente funzionanti, apparecchiature, vetreria e reagenti per la chimica e la biologia, quadri didattici ed altro. Il gabinetto di fisica, in particolare, per la sua completezza e varietà, forma una raccolta unica nel suo genere ed è la testimonianza più significativa delle collezioni dell'Istituto. Comprende apparecchi e modelli costruiti dalle più note officine europee e napoletane (S. Gargiulo, D. de Palma), che documentano la storia della didattica e della ricerca sperimentale nel XIX e nella prima parte del XX secolo.

L'antico laboratorio di scienze naturali, fisica e chimica consente dunque, insieme, lo studio della conservazione del patrimonio tecnico-scientifico e la comprensione dell'evoluzione, nel tempo, della didattica scientifica.

Videoteca

La videoteca dell'Ateneo possiede circa 3550 opere cinematografiche italiane ed estere - attualmente in corso di conversione dal formato analogico a quello digitale -, patrimonio che si arricchisce di anno di anno con numerosi nuovi titoli, selezionati - secondo criteri riguardanti la valenza artistica dei testi - in base alle esigenze delle attività didattiche e di ricerca relative agli insegnamenti inerenti il linguaggio audiovisivo. Il catalogo è attualmente solo in formato cartaceo ed è consultabile nella struttura medesima.
La visione delle opere è possibile presso l'aula multimediale del 5° piano.

© 2004/18 Università Meyes.info - London  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
| |