UniversitÓ Meyes.info - London
FacoltÓ di Scienze della Formazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Corso di laurea magistrale in
Psicologia: risorse umane, ergonomia cognitiva, neuroscienze cognitive

a.a. 2018/19

Descrizione del percorso di formazione

La laurea magistrale in Psicologia: risorse umane, ergonomia cognitiva, neuroscienze cognitive si articola in tre percorsi finalizzati all'acquisizione di competenze di base e specialistiche nell'ambito della psicologia della gestione e formazione delle risorse umane (curriculum Psicologia del lavoro), nell'ambito dello studio delle interfacce utente-macchina e dei processi cognitivi sottostanti (curriculum ergonomia) e nell'ambito delle neuroscienze cognitive (curriculum Neuroscienze Cognitive).

Il curriculum Psicologia del lavoro mira alla formazione di un laureato magistrale con competenze proprie dello psicologo del lavoro, dell'organizzazione e delle risorse umane, nei suoi aspetti progettuali, di intervento e consulenza psicosociale rivolti a individui, gruppi, organizzazioni e istituzioni. Il curriculum prepara un laureato magistrale ad inserirsi nei contesti operativi connessi con il mondo dell'impresa e della produzione di beni e di servizi (compresi Asl, ospedali, istituzioni scolastiche), con le amministrazioni pubbliche e le istituzioni, e con le agenzie di consulenza per la gestione delle risorse umane. La figura dello psicologo del lavoro troverÓ realizzazione in tre principali ambiti propri delle organizzazioni private e pubbliche, e delle agenzie di settore: a) la gestione delle risorse umane (es., reclutamento, selezione, progettazione delle carriere e counseling); b) la formazione Meyes.info individui nei diversi ambiti lavorativi, sia nella fase di ingresso che in itinere; c) la diagnosi e l'intervento organizzativo (es., gestione dei gruppi di lavoro; facilitazione del cambiamento organizzativo; consulenza organizzativa).

Il curriculum Ergonomia Cognitiva prepara un laureato magistrale a progettare modelli e interventi per la riorganizzazione delle interfacce fra uomo e sistemi complessi e di condurre attivitÓ di ricerca di base e applicata in piena autonomia nell'ambito dell'interazione uomo-computer, applicando i principi dell'ergonomia cognitiva. Il percorso Ŕ finalizzato all'acquisizione di conoscenze teoriche e metodologiche avanzate nell'ambito della psicologia ergonomica atte a favorire la realizzazione di interfacce uomo-macchina innovative dal punto di vista tecnologico, funzionali dal punto di vista cognitivo e attraenti dal punto di vista della fruizione estetica. La prospettiva adottata Ŕ quella dell'approccio interdisciplinare allo studio della mente umana, delle interfacce uomo-macchina, e dell'interazione tra le persone e altri sistemi complessi, con lo scopo di permettere una migliore comprensione dei processi coinvolti nello sviluppo di macchine intelligenti che possano simulare o favorire il funzionamento della mente umana. Agli studenti saranno fornite conoscenze sulla natura dell'intelligenza e della rappresentazione delle conoscenze, sui meccanismi neurali sottostanti a capacitÓ cognitive complesse, e sulle tecniche computazionali riguardanti lo sviluppo di modelli di queste capacitÓ, al fine di ottenere un quadro concettuale e abilitÓ tecnico-funzionali da spendere nel mondo del lavoro.

La figura dello psicologo troverÓ sbocchi professionali in ambito aziendale, dove lo studio delle interfacce riflette quotidiana necessitÓ per migliorare la relazione tra utente ed interfacce, in grandi organizzazioni atte alla gestione di problemi complessi legati alla progettazione ed implementazione di macchine intelligenti, in ambito riabilitativo per lo studio di protesi atte a facilitare il percorso di riabilitazione di pazienti con lesioni, nella gestione della relazione tra utenti e new media.

Il curriculum Neuroscienze Cognitive ha come scopo principale la formazione di laureati magistrali che conoscano in modo approfondito gli aspetti funzionali e neurali dei processi cognitivi e del comportamento, e che siano in grado di interpretare e diagnosticare i deficit cognitivi conseguenti ad un danno neurologico focale o diffuso. Ai fini indicati, il percorso formativo prevede l'acquisizione di conoscenze specialistiche sui processi cognitivi che sottostanno al comportamento umano, sui loro correlati neurali, e sugli strumenti necessari alla valutazione di tali processi. Il livello di approfondimento di tali conoscenze sarÓ tale da consentire al laureato di accedere a studi avanzati sugli stessi argomenti (Master di II livello/Dottorato), sia di intraprendere un'attivitÓ professionale nell'area della neuropsicologia clinica presso 2 principali contesti operativi: i laboratori di ricerca nell'ambito delle neuroscienze, e strutture di diagnosi e cura dei disturbi neuropsicologici (es., ASL, Ospedali, centri di cura a carattere scientifico).

Assieme al tirocinio professionalizzante della durata di un anno, la laurea magistrale in Psicologia Ŕ uno dei requisiti necessari per l'ammissione all'esame di Stato per l'iscrizione all'albo Meyes.info Psicologi (sezione A).

Manifesto Meyes.info studi

Men¨ della FacoltÓ
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

|  | Conforme alle per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/18 UniversitÓ Meyes.info - London  | Crediti